martedì 31 maggio 2016

Patate al forno con piselli

Ciao a tutti!

Oggi vi scrivo la ricetta delle patate al forno con piselli!

Semplicissima, ma buonissima!

 Come sempre le cose più semplici, infatti, sono anche le più buone!


piselli


Ingredienti (per 3 persone)

  • 1 sacco di patate bio da 1 kg
  • mezza busta di piselli bio surgelati (250 gr circa)
  • olio extravergine di oliva q. b.
  • sale q. b.
  • rosmarino q. b.



Preparazione


Per iniziare, lavate le patate, sbucciatele, rilavatele e tagliatele a tocchetti. Mettete le patate già pronte in una ciotola capiente con dell'acqua salata mentre ultimate il tutto. 
Quando finite di tagliarle tutte, scolatele e ponetele in una pentola con dell'acqua che metterete sul fuoco per 30 minuti circa (fin quando vedete che le patate iniziano ad ammorbidirsi, non fatele ammorbidire troppo però altrimenti si sbricioleranno!).

Nel frattempo, fate bollire dell'acqua in un'altra pentola poi versateci i piselli surgelati e fateli cuocere per 10 minuti. Appena pronti, scolateli e teneteli da parte.

Quando le patate saranno cotte al punto giusto, scolatele e ponetele in una pirofila. Aggiungete l'olio, il rosmarino e i piselli e mescolate. Mettete il tutto in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti circa. 

Quando vedrete le patate che iniziano ad abbrustolirsi potete sfornarle e le vostre patate al forno con piselli sono pronte!

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Whole - Vegetale e Integrale

lunedì 30 maggio 2016

Smoothie bowl banana e avocado

Ultimamente impazza sul web e soprattutto su instagram lo Smoothie bowl

Lo smoothie bowl sarebbe uno smoothie che viene versato in una ciotola e decorato con frutta fresca, secca, disidratata e semi vari.

Potete sbizzarrirvi con la fantasia e preparare ogni volta una colazione, merenda, un pranzo o una cena ottima dal punto di vista visivo e gustativo. Si perchè questi smoothie possono benissimo sostituire un pranzo o una cena, anche se io per ora solitamente li mangio per merenda o colazione.


Ecco la foto di un buonissimo smoothie bowl che ho preparato qualche giorno fa per merenda. 

Sono impazzita anch'io per questa diciamo "moda" e da quando li ho scoperti non posso più farne a meno! Provate per credere!




Ingredienti

  • 1 avocado
  • 1 banana
  • 1 bicchiere di latte d'avena
  • 1 cucchiaino di semi di chia
  • 1 manciata di anacardi al naturale
  • 3 pitaya essiccate

Preparazione

Sbucciata la banana, tagliatela a pezzettini e mettetela nel frullatore. Fate lo stesso con l'avocado (potete utilizzarne anche metà, esce benissimo lo stesso). Aggiungete il latte d'avena e frullate fin quando il composto risulterà bello cremoso. Versate lo smoothie in una ciotola e guarnitelo con gli anacardi, i semi di chia e la pitaya. 

Fatemi sapere se vi è piaciuto! :D


domenica 29 maggio 2016

Maschera viso purificante Delidea bio

Già da un pò ho terminato la maschera viso purificante Delidea bio, che, se non sbaglio, mi ero 

dimenticata di mostrarvi sugli altri social: facebook e instagram 



Nella foto vedete una sola bustina della maschera, ma ne vengono vendute 2 insieme

Descrizione dal sito

Per purificare e rigenerare la pelle in profondità, grazie all'azione combinata dell'argilla verde, dell'acqua micellare biologica di limone e del succo di mela. Ideale come trattamento riequilibrante settimanale.

CONSIGLIATO PER: pelli impure

FUNZIONI: riequilibrante

MODI D'USO: stendere un velo di prodotto sul viso pulito, lasciare in posa da 5 a 10 minuti, massaggiare poi risciacquare con acqua tiepida

CONTENUTO: 20 ml




Commenti e mie impressioni

Ho comprato la maschera viso purificante Delidea bio al Tigotà e, come vi avevo anticipato nel post sugli ultimi acquisti al Tigotà, mi è piaciuta molto. L'ho usata tantissime volte perchè le due bustine durano a lungo, visto che ne basta molta poca per coprire l'intero viso, e dato che bisogna tenerla su giusto per 5-10 minuti sono riuscita anche a farla spesso. Non so voi ma quando si tratta di tenere maschere per più di 15 minuti di solito a me passa la voglia di farla.

Ha un buonissimo profumo e non mi ha mai bruciato la pelle. Quando andavo a toglierla, con l'aiuto di una spugnetta bagnata prima e lavandomi il viso con acqua tiepida dopo, la pelle risultava morbida e vellutata. Non ho notato grandi effetti purificanti purtroppo, ma comunque la ritengo una buona maschera. Non l'ho ricomprata subito perché ne ho altre da provare, ma in futuro la riprenderò senz'altro! Il prezzo dovrebbe essere di 1,99 €. 



INCIAqua, Alcohol denat.*, Glycerin, Argilla, Macadamia ternifolia seed oil*, Helianthus annus seed oil*, Zinc oxide, Kaolin, Arachidyl alcohol, Arachidyl glucoside, Behenyl alcohol, Butyrospermum parkii butter*, Chondrus crispus powder, Cetearyl alcohol, Citrus limon fruit water*, Pyrus malus fruit water, Phyllostachis bambusoides leaf extract*, Theobroma cacao seed butter*, Myristyl glucoside, Squalene, Montmorillonite, Myristyl alcohol, Xanthan gum, Beta-sitosterol, Mica, Tocopherol, Parfum°. 

* Ingredienti biologici
° da oli essenziali naturali

Garanzie

  • Dermatologicamente testato
  • Nichel tested
  • Solo ingredienti naturali di derivazione naturale e neutral-identici
  • NO OGM e pesticidi
  • Profumi e coloranti naturali
  • NO donatori di formaldeide
  • Con ingredienti biologici
  • Certificato NATRUE


sabato 28 maggio 2016

Integratore Vegan D3 Nutriva

Circa due mesi fa ho fatto un ordine su macrolibrarsi e ho preso questo integratore Vegan 

D3 Nutriva di cui vi avevo postato una foto sulla mia pagina facebook. Ora che l'ho 

terminato vi posto una foto del contenitore vuoto e vi scrivo le sue caratteristiche.



Descrizione dal sito


Questo integratore contiene vitamina D derivata da fonti esclusivamente vegetali ed è quindi adatto ad essere utilizzato da vegetariani o vegani.
Inoltre, è a base esclusivamente di estratti vegetali, con principi attivi con un'alta biodisponibilità e una scelta rigorosa e certificata delle materie prime utilizzate.
Nutriva presta anche un'attenzione scrupolosa alla presenza di allergeni.
Il prodotto è privo di zuccheri, sale, amido, latte e lattoderivati, glutine, lievito, soia, coloranti e aromi artificiali, OGM.
Contiene saccarosio.
Controindicato in soggetti con ipersensibilità accertata verso uno qualsiasi dei componenti.
Prezzo: 18 €

Commenti personali

Ho utilizzato questo integratore perché ho sempre avuto una carenza di vitamina D, visto che non ho mai amato molto stare al sole e sono una persona piuttosto nottambula. Non riuscivo a trovare da nessuna parte un integratore di questa vitamina che fosse vegan poi finalmente ho scoperto il Vegan D3 Nutriva in cui la Vitamina D3 viene estratta dai licheni che sono una simbiosi tra un fungo e un partner fotosintetico.

La confezione contiene 60 capsule masticabili da 300 mg. Come da istruzioni ne ho presa una al giorno prima o durante il pranzo nel mio caso, ma potete prenderla benissimo anche la sera. Dato che si tratta di compresse masticabili, all'inizio avevo paura avessero un saporaccio, invece sono buone e quindi non ci sono problemi. 
Adesso, visto che sta arrivando l'estate, non le prenderò, ma a settembre sicuramente le ricomprerò.


Fatemi sapere se ne conoscete altri integratori di vitamina D formati solo da estratti vegetali.


Vegan D3 - 60 Compresse
A base di Vitamina D3 vegetale
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 18




venerdì 27 maggio 2016

Porridge di avena

Una delle cose che preferisco mangiare per merenda è senza ombra di dubbio il porridge di avena!

Vi ho messo più volte delle foto sulla pagina facebook, ma non vi ho mai scritto la ricetta. 

Visto che ieri ne ho fatto uno buonissimo eccovi qui una foto

Sul mio canale youtube potete trovare una videoricetta su un altro porridge favoloso!

Ingredienti

  • fiocchi di avena q. b.
  • 1 manciata di riso soffiato
  • latte di riso e mandorle q. b.
  • fragoline di bosco q. b.
  • gocce di cioccolato fondente q. b.


Preparazione 


Come potete vedere dagli ingredienti io vado molto ad occhio :D 

Prendete un pentolino (quelli che si usano per scaldare il latte) e versateci i fiocchi d'avena in modo tale da ricoprire il fondo. Fate quindi uno strato di fiocchi d'avena e sopra formate un altro strato con il riso soffiato. Oppure mettete più fiocchi d'avena e meno riso soffiato o utilizzate i fiocchi di farro insieme all'avena, insomma potete sbizzarrirvi con le combinazioni.

Fatto ciò ricoprite tutto con il latte. Anche qui potete utilizzare quello che più vi piace o quello che avete al momento (avena, riso, mandorle, nocciola, soia, ecc...). 
Non abbondate con il latte però, fate in modo che copra solo di un minimo i cereali. A questo punto mettete il pentolino sul fuoco e mescolando sempre aspettate che il tutto si rapprenda. 

Quando il porridge di avena sarà pronto, versatelo in una ciotolina e decoratelo :D
In questa versione io ho utilizzato delle fragoline di bosco e delle gocce di cioccolato fondente, ma potete aggiungere qualsiasi cosa, ad esempio: semi di chia, altra frutta fresca, frutta secca, semi di canapa, ecc...

Fatemi sapere se provate a farlo o se avete dei dubbi su qualcosa!

giovedì 26 maggio 2016

Acquisti al Tigotà

Chi mi segue su instagram avrà visto la foto che ho pubblicato questa mattina riguardo gli acquisti al 
Tigotà fatti ieri pomeriggio. 


Non vedevo l'ora di andarci per comprare qualcosa visto che avevo i due buoni con il 20% di sconto per i prodotti per la cura della persona che scadono il 31 maggio e finalmente ieri sono riuscita a trovare un pò di tempo libero. 



  • Il bicchierone di plastica viola trasparente che vedete in foto non era previsto, ma era troppo bello per non prenderlo visto che io amo fare estratti e frullati e adoro tutti questi oggetti. C'erano di colori diversi, viola, rosa e azzurro se non ricordo male e costa 3,90 €. Dentro ci sono una spugnetta da bagno che fa sempre comodo e un gel doccia al profumo di fior di lavanda di Emanuela Biffoli che non è assolutamente bio, contiene PEG, ecc..., infatti questo penso di darlo ai miei che non badano a queste cose. Se vi può interessare comunque ogni bicchiere ha un disegno diverso e dentro ci sono cose diverse. 

  • Il gel detergente viso purificante Delidea bio alla mela e bambù l'ho preso perché sto quasi per finire quello all'aloe di omia laboratoires e visto che ho già provato la maschera della stessa linea di cui vi devo ancora parlare, ma che comunque mi è piaciuta molto, ho voluto prenderlo. Gli ingredienti sono biologici ed è certificato NATRUE. Il prezzo è di 6,95 € e con lo sconto del 20% l'ho pagato 5,56 €.

  • L'Elisir Supremo Camelia Japonica de l'Erboristica di Athena's è un doccia schiuma rivitalizzante e setificante. In questo caso mi sono fatta ammaliare dal nome e dal fatto che avevo letto dietro che è certificato VeganOk, è senza derivati petrolchimici, coloranti, siliconi, parabeni e SLES, ma solo ora leggendo l'inci mi sono accorta che ci sono diversi peg. Io cerco sempre di evitare tutto, ma ormai l'ho preso e lo proverò. Il prezzo è di 4,88 €, con lo sconto di 3,90 €.

  • La maschera viso prime rughe Delidea bio è una maschera al vitis e melograno che dovrebbe servire a rigenerare la pelle idratandola in profondità per ritardare il rilassamento del viso e restituire tono. Io l'ho presa perché visto che ho quasi una certa età :D volevo provarla per vedere com'era. Il prezzo è di 1,99 €.

  • Il deodorante di Natura Amica all'allume di rocca è un deo vapo naturale raccomandato per pelli sensibili che ho preso proprio perché, come vi avevo detto nel post Deodorante spray talco green natural, volevo provarne qualcun altro per poter fare anche dei paragoni. Non contiene alcool, alluminio cloridrato e parabeni. Ci sono diverse profumazioni, io ho preso Brezza Marina. Il prezzo è di 3,98 €.

  • Per finire, il detergente intimo de La Bioteca Italiana all'elicriso e olio di mandorle. Questo è un marchio di prodotti cosmetici con ingredienti biologici certificato ICEA che io non conoscevo affatto. Appena l'ho visto ho voluto prenderlo per il basso prezzo che era di 2,49 €, però sinceramente non ricordo se era in offerta o meno. 



Non appena li proverò vi farò sapere cosa ne penso, nel frattempo se qualcuno di voi ha già utilizzato qualcuno di questi prodotti scrivetemi nei commenti cosa ne pensate.

mercoledì 25 maggio 2016

Gel Doccia Winni's Naturel

Sicuramente tutti o quasi conoscete il marchio Winni's che offre sia prodotti per la cura della casa sia prodotti per la cura della persona, basandosi su tre principi fondamentali: Sostenibilità Ambientale, Sociale ed Economica.

Tra i prodotti per la casa io utilizzo il sapone per piatti all'aloe o al lime e mi ci trovo molto bene, ma ora voglio parlarvi del Gel Doccia Winni's Naturel 

winni's

Descrizione dal sito

Arricchito con estratti bio di thé verde e betulla
  • Ideale per garantire igiene morbidezza ed elasticità della pelle.
  • Fresca profumazione al thé verde.
  • La sua formulazione limita al massimo l’insorgenza di reazioni avverse (test di ipoallergenicità su pelli sensibili) e disturbi endocrini/ormonali.
  • Studiato adottando tutte le tecniche attualmente disponibili e aderendo alle certificazioni più attuali, restrittive e riconosciute.
Formato: 250 ml
Prezzo: 2,80 € circa




Commenti e mie impressioni

Come spesso mi succede, avevo terminato il bagnoschiuma e me ne serviva urgentemente un altro. Mi trovavo al centro commerciale e quando ho visto il gel doccia della winni's, che aveva un prezzo molto economico, ho voluto assolutamente provarlo. Sostanzialmente mi è piaciuta la sua consistenza "gellosa" e nel complesso non posso dire che non sia un buon gel doccia, ma a mio parere ha due pecche. La prima è assolutamente personale, riguarda cioè la profumazione al thé verde, che in questo caso per me è troppo forte, mi dà l'idea di un profumo maschile, per questo lo vedo più adatto agli uomini che alle donne. La seconda pecca, invece, riguarda il packaging. Quando vai a capovolgerlo e premi esce troppo gel ed è molto difficile stare attenti a farne uscire meno, soprattutto quando si va di fretta. Infatti, l'ho terminato subitissimo, anche perché l'ho utilizzato insieme a mio fratello che figuriamoci se stava attento a certe cose. Per questi motivi non è un prodotto che ricomprerò, ma se faranno magari qualche altra profumazione sarò interessata a provarle.



Garanzie

  • Nichel - Cobalto - Cromo tested
  • Senza LES/SLES/SLS
  • Senza parabeni
  • Senza PEG
  • Senza Thiazolinoni
  • Certificato ICEA
  • Vegan OK

Nella foto in basso potete leggere l'INCI

winni's

martedì 24 maggio 2016

Estratto dal sapore erboso

Questo è un estratto dal sapore erboso dedicato a chi ama sentire il gusto della verdura perché la

 frutta utilizzata non copre nulla!


Il colore, come potete vedere dalla foto, è bellissimo e a me questo tipo di estratti piace tantissimo soprattutto quando gli ingredienti utilizzati sono biologici. In questo caso, infatti, la bietolina me l'ha data il mio ragazzo che la coltiva in vaso!




Ingredienti

  • 2 carote
  • 4/5 foglie di insalata
  • 1 mazzetto di bietolina
  • 2 pere
  • 1 mela e mezza

frutta


Preparazione

Lavate bene tutta la frutta e la verdura poi preparate il tutto come vedete nella foto qui sopra. Fatto ciò, come sempre, procedete inserendo gli ingredienti nell'estrattore partendo dalla bietolina poi l'insalata, le carote, le mele e infine le pere. Con queste dosi escono circa 300 ml di succo.

Se provate a farlo, fatemi sapere come vi è sembrato!

lunedì 23 maggio 2016

Deodorante spray talco green natural

Ho appena finito il deodorante spray talco green natural che avevo preso sul 

sito Bella Naturale


Descrizione dal sito

Deodorante spray senza gas e senza alcool, con allume di potassio che combatte i batteri responsabili della formazione dei cattivi odori per 24 ore, ma senza inibire totalmente la naturale traspirazione della pelle; arricchito con glicerina per nutrire ed idratare la pelle anche se molto delicata.
Non lascia antiestetici aloni sugli indumenti.
La profumazione al talco è soffice ed avvolgente, molto rilassante e tranquillante risulta un impalpabile ricordo dell'infanzia.

Formato: 100ml
Prezzo: 6.90 €


Commenti e mie impressioni

Ho preso questo deodorante della green natural nella profumazione talco a novembre, ma non l'ho usato tutti i giorni, lo alternavo ad un altro prodotto non bio, soprattutto all'inizio quando non ero ancora sicura della sua efficacia. Nell'ultimo periodo invece l'ho utilizzato da solo e mi è piaciuto sempre di più perché ha un buonissimo profumo che è molto delicato. Nonostante ciò la profumazione rimane a lungo sulla pelle e lascia una sensazione di freschezza. Avendolo utilizzato nel periodo tra inverno-autunno e primavera non so dirvi se funzionerà anche d'estate, ma io lo riacquisterò sicuramente anche perché è difficile per me trovare un deodorante che non mi dia nessun tipo di problema visto che tantissimi mi provocano irritazioni varie.
Altre profumazioni disponibili del deodorante spray green natural sono brezza marina, mirra e sandalo, the  verde e neutro.
Se conoscete qualche altro tipo di deodorante bio delicato che sia veramente efficace e che sia spray fatemelo sapere sotto nei commenti perché vorrei comunque provarne altri.


INCI: aqua (water) , glycerin, potassium alum , parfum, xantam gum, sodium benzoate , potassium sorbate, coumarin, benzyl salicylate , alpha-isomethyl ionone, hydroxycitronellal, citronellol, geraniol.

Garanzie

  • Senza alluminio cloroidrato
  • Senza alcool
  • Senza parabeni
  • Senza SLES
  • Nichel tested



domenica 22 maggio 2016

About me

Solo oggi mi sono resa conto di non essermi ancora presentata :D

Vi metto una foto giusto per farvi vedere chi sono, ma se mi seguite su instagram e facebook mi avrete già vista!




Come potete vedere dal mio account google, mi chiamo Clelia ed ho quasi 29 anni. La scelta del nome "Billa Bio" deriva dal fatto che nella vita reale quasi tutti mi chiamano "Billa", soprannome che è nato così tanto tempo fa a partire dal mio ragazzo :D
Ci ho aggiunto il "bio" proprio perchè su questa pagina parlo delle mie passioni che riguardano anche il mondo del biologico ovvero la cucina vegan e i cosmetici biologici o con buon inci.

Per quanto riguarda la cucina, ho iniziato da circa un anno a mangiare cibo vegano, ma la mia scelta non è stata né etica né salutistica (anche se sto attentissima agli ingredienti, evito zuccheri, conservanti, ecc...). Ho iniziato provando i cereali e bevendo frullati e nel giro di una settimana ho smesso di mangiare tutto il resto dei cibi non contemplati nel mondo vegan. Per me questo passaggio è stato estremamente facile, perché prima non mangiavo molto, non ho mai bevuto latte, mai mangiato formaggi e la carne non l'ho mai amata più di tanto, mangiavo per lo più cose che fanno male e ingrassare (ci siamo capiti xD). Adesso posso dirvi che mangio molto, ma molto di più rispetto a prima, la mia giornata solitamente è suddivisa in 5 pasti: colazione, pranzo, merenda, cena e dopocena (perché vado a letto tardissimo, anche 5-6 di mattina). Nonostante ciò sono anche dimagrita, mi sento meglio, più attiva, faccio allenamento 3 volte la settimana e se posso il pomeriggio tardi (i giorni che non mi alleno) arrivo a piedi fino in centro (2 km circa), cosa che non avevo mai fatto in vita mia per l'eccessiva pigrizia. 
La cosa che però amo di più è cucinare ed è una passione che non avrei mai immaginato di avere. Con il cambio di abitudini alimentari ci vuole sicuramente più tempo per programmare i pasti e cuocere il tutto o anche solo per lavare, sbucciare e tagliare la frutta, ma con un pò di organizzazione ci può riuscire benissimo anche chi lavora.

In conclusione, vista la mia esperienza positiva, consiglio a tutti di provare a mangiare più frutta, verdura, cereali e pasta integrali, di abbandonare tutto ciò che c'è di raffinato (dallo zucchero alla farina) per vedere come cambierà la vostra vita. Ovviamente, non vi nego che ogni tanto faccio anch'io qualche sgarro, ma senza preoccuparmi eccessivamente (al massimo mi sento in colpa il giorno dopo :D). Capita anche a me di mangiare patatine fritte, la mozzarella sulla pizza o un gelato non vegano, tanto per fare alcuni esempi. Quindi, non partite in quarta pensando "ma tanto io non ce la farò mai", perché ce la possono fare tutti e se fate qualche eccezione ogni tanto non succede nulla.
Per qualsiasi cosa, un consiglio o altro, potete contattarmi, io sarò felicissima di rispondervi.

Subito dopo aver iniziato a mangiare in modo sano, mi sono avvicinata anche ai cosmetici biologici. Non avevo mai fatto molta attenzione agli ingredienti contenuti nelle creme e nei trucchi che utilizzavo, ma vedendo i video di diverse ragazze che usavano cosmetici bio mi sono resa conto che effettivamente la mia pelle aveva grossi problemi ed ho voluto provare anch'io ad usare prodotti biologici o con buon inci. Questa è stata una scelta ottima perché la mia pelle adesso è molto più liscia e luminosa, senza brufoli (tranne qualcuno ovviamente in alcuni periodi del mese) e soprattutto le persone da fuori lo vedono e te lo fanno notare. Da qui mi sono completamente appassionata all'argomento e sono diventata una acquirente compulsiva di prodotti bio, che siano per il viso, per il corpo o per i capelli. Le uniche cose che penso non vedrete mai sul mio blog sono quelle che non utilizzo per problemi agli occhi ovvero ombretti e matite per gli occhi (tranne in rarissimi casi).
Se volete, seguitemi per vedere tutte le recensioni dei prodotti che acquisto e utilizzo e fatemi sapere se li avete provati e cosa ne pensate!

venerdì 20 maggio 2016

Pane integrale e di farro con semi di papavero

Una delle prime ricette che vi avevo postato era stata proprio quella del pane integrale al farro

Oggi vi parlerò del pane integrale e di farro con semi di papavero!

Solitamente, almeno una volta ogni settimana preparo il pane che sia integrale, di farro, di orzo, ecc... soprattutto quando la sera decidiamo di mangiare gli spinaci.

Ieri ho voluto provare a cambiare lo stampo e dargli una forma rotonda e il risultato è stato magnifico, forse è ancora meglio di quando utilizzo lo stampo da plumcake.

La ricetta più o meno resta sempre la stessa, forse con qualche piccolo accorgimento in più, comunque ho deciso di scrivere un post ogni volta che cambio la quantità e la qualità delle farine, così potete scegliere quale provare. Il risultato fin'ora è sempre stato ottimo.


pane

Ingredienti

  • 220 gr farina integrale 
  • 100 gr farina di farro bio
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 bustina di lievito naturale da pasta madre
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di zucchero integrale
  • 1 cucchiaio di semi di papavero
  • acqua tiepida q.b.



Preparazione

Prendete un contenitore capiente e versateci dentro le farine. Con una frusta mescolatele poi aggiungete olio, sale e zucchero e amalgamate il tutto. Unite anche il lievito e i semi di papavero. 
Infine, a poco a poco versate dell'acqua tiepida continuando a mescolare fin quando non vedrete che l'impasto avrà raggiunto la giusta consistenza. 
Lasciate l'impasto nella ciotola coperta per una ventina di minuti, poi ricoprite con della carta forno uno stampo tondo (quello che utilizzate per le torte) e versateci il pane con l'aiuto di un cucchiaio.
Coprite con uno strofinaccio lo stampo e lasciate lievitare per 6 ore circa. Io stavolta l'ho lasciato lievitare per tutto questo tempo e ho notato che in questo modo esce molto meglio, quindi vi consiglio di prepararlo sempre la mattina se vi serve per la sera.
Trascorso questo tempo, infornate a 180° in forno preriscaldato per 50 minuti circa. Altra cosa che ho notato è, infatti, che se lo fate stare più tempo la crosta sarà più croccante, aspettate quindi che il vostro pane integrale e di farro con semi di papavero assuma un bel colore dorato prima di sfornarlo.






giovedì 19 maggio 2016

Esfoliante corpo rigenerante Delidea bio

Ho terminato da pochi giorni l'esfoliante corpo rigenerante Delidea bio della linea corpo Albicocca e Mango.


delidea

Descrizione dal sito

Una crema esfoliante per levigare la pelle delicatamente ma in profondità, che apporta le preziose proprietà antiossidanti e rigeneranti dell'olio di albicocca e del mango. Idrata, nutre, leviga e profuma in un solo gesto, per uno straordinario momento di benessere.

CONSIGLIATO PER: note fruttate

FUNZIONI: delicato, idratante

MODI D'USO: Applicare sulla pelle inumidita, massaggiando delicatamente. Risciacquare con acqua tiepida.

CONTENUTO: 200 ml



Commenti e mie impressioni

Ho comprato questo scrub per il corpo al Tigotà perché ne avevo assolutamente bisogno. Uno dei miei problemi più grandi sono infatti i brufoletti sulla parte alta della schiena, zona difficilissima per me da curare perché non è semplice da sola massaggiarla bene. 
Per aumentare l'effetto utilizzo sempre anche un guanto esfoliante che ho comprato tempo fa da acqua e sapone, quindi metto un pò di crema sul guanto e la spalmo sulle zone che mi interessano. 
A parte il fatto che lascia la pelle liscia e vellutata, devo dire che questo è il primo esfoliante con il quale ho notato qualche risultato positivo. Non sono stata costante nell'utilizzarlo, perché spesso me ne dimenticavo, ma penso che se lo fossi stata avrei avuto sicuramente risultati migliori. 
Inoltre, il profumo di albicocca e mango è buonissimo, un'accoppiata vincente e il prezzo del prodotto non è male, dovrebbe essere intorno ai 4-5 euro.
Questo è un prodotto che riacquisterò sicuramente e magari cercherò di utilizzarlo con più costanza!



INCIAqua, Prunus armeniaca seed powder*, Glycerin, Cetearyl alcohol, Butyrospermum parkii butter*, Prunus amygdalus dulcis oil, Aloe barbadensis leaf juice*, Lanolin, Cetearyl olivate, Prunus armeniaca kernel oil*, Sorbitan olivate, Theobroma cacao seed butter*, Mangifera indica fruit extract*, Argania spinosa shell powder*, Helianthus annus seed oil, Squalene, Sclerotium gum, Tocopherol, Betasitosterol, Lactic acid, Potassium sorbate, Sodium benzoate, Parfum°, Limonene°, Linalool°, Geraniol°. 

* Ingredienti biologici
° da oli essenziali naturali

Garanzie

  • Dermatologicamente testato
  • Nichel tested
  • Solo ingredienti naturali di derivazione naturale e neutral-identici
  • NO OGM e pesticidi
  • Profumi e coloranti naturali
  • NO donatori di formaldeide
  • Con ingredienti biologici




mercoledì 18 maggio 2016

Insalata di sorgo

Oggi vi posto una ricetta semplicissima: l'insalata di sorgo!

Probabilmente molti di voi non avranno mai sentito nominare questo cereale perchè, infatti, è poco diffuso, almeno dalle mie parti. Per trovarlo sono dovuta arrivare nelle marche :D se mi seguite su facebook avrete visto quando ho postato la foto dei miei acquisti alla coop di San Benedetto del Tronto.

Il sorgo contiene molte fibre, una modesta quantità di proteine e lipidi e molti carboidrati, ma può essere utilizzato tranquillamente dai celiaci in quanto è privo di glutine. Tra le altre proprietà di questo buonissimo cereale vi sono le vitamine, il ferro, il potassio e il calcio.

Ma andiamo a vedere ora la ricetta, perfetta da preparare in anticipo e da portare come pranzo al lavoro, all'università o dove più vi piace!

insalata

Ingredienti

(Per una persona)

80 gr di sorgo
1 zucchina
olive verdi o nere q. b.
noci pecan q. b.
olio extra vergine di oliva



Preparazione

Mettete il sorgo in ammollo per 1 o 2 ore. 
Trascorso questo tempo, sciacquatelo e versatelo in una pentola in cui avrete messo a bollire dell'acqua. Salate se preferite (io di solito uso il sale integrale, ma in questo caso nel condimento ci sono già le olive e quindi lo evito) e lasciate cuocere. Sulla mia confezione c'è scritto che deve cuocere per 30 minuti, ma io dopo 15 minuti l'ho scolato, perchè era già ben cotto. 
Nel frattempo tagliate la zucchina a cubetti e fatela cuocere in forno per 15-20 minuti.
Appena il sorgo sarà pronto, scolatelo bene e mettetelo in un piatto a raffreddare. Condite poi con i cubetti di zucchina, le olive e le noci. Versate un filo di olio, mescolate bene tutto e la vostra insalata di sorgo è pronta!

martedì 17 maggio 2016

Erbe tintorie: katam

Anche oggi mi do alle chiacchiere, ma stavolta parliamo di capelli e in particolare di tinta naturale con le erbe tintorie!

Voglio precisare che non sono assolutamente un'esperta in questo campo, ma, essendo un'amante delle tinte, non appena ho deciso di passare ai cosmetici biologici ho voluto provare a fare anche l'hennè. 

Quindi, mi sono documentata giusto un pochino e ho visto tutti i benefici che apportano le erbe tintorie. Quando ho letto che rafforzano i capelli, li ispessiscono e li rendono meno grassi non ho più avuto nessun dubbio.



Senza approfondire la questione dei colori, visto che ho sempre amato i capelli rosso-mogano, ho deciso di fare subito l'hennè rosso Lawsonia inermis miscelato con un pochino di katam. Il katam è un colorante naturale castano scuro che se miscelato all'hennè permette di ottenere diverse nuances. Solo dopo aver fatto la tinta, ho scoperto che il Lawsonia inermis colora i capelli rendendoli più tendenti all'arancione che al rosso che desideravo io.....potete immaginare la mia delusione :D

Ovviamente il risultato non era grave perché il colore che avevo era praticamente quasi uguale a quello che era uscito, quindi ero ancora più delusa dal fatto che queste erbe non colorassero per nulla.



A questo punto ho deciso di acquistare l'henné rosso freddo di "Le erbe di Janas" che vi avevo fatto vedere un pò di tempo fa sulla mia pagina facebook. Avevo visto delle foto di alcune ragazze che lo avevano provato ed ero rimasta molto colpita dal loro colore. Anche stavolta l'ho miscelato con un pochino di katam, perché comunque avevo paura mi uscisse un super rosso :D

Invece nulla. La differenza rispetto a prima si notava, ma non era quel bel rosso mogano che volevo io.

Essendo rimasta parecchio delusa, per un pò di tempo non ho fatto più nessuna tinta, poi ieri avevo del tempo libero e così, visto che volevo scurire un pò i capelli e che volevo terminare il katam, ho deciso di utilizzarlo tutto da solo. Ho semplicemente miscelato il katam con acqua tiepida, aggiunto un pizzico di bicarbonato e ho lasciato riposare per una decina di minuti.



Questa volta la differenza di colore si vede eccome, ma i capelli sono troppo scuri per i miei gusti :D Nulla di grave, con i vari lavaggi, infatti, il colore tende a scaricarsi e, a quanto ne so, dovrebbero ricomparire i riflessi rossi perchè è un colore che non va via facilmente.  La prossima volta penso che proverò a fare l'hennè utilizzando solo il rosso freddo che mi è rimasto così finisco tutto e non credo farò mai più tinte con le erbe, perché richiede troppo tempo e pazienza (minimo 3 ore di posa). Preferisco provare qualche tinta naturale.

Dopo tutta questa pappardella vi metto una foto di come avevo i capelli e di come sono diventati utilizzando una miscela fatta di solo katam, acqua calda e un pizzico di bicarbonato



lunedì 16 maggio 2016

Ristorante vegano Pecorallegra

Buongiorno o meglio buon pomeriggio :D 

Oggi ho deciso di scrivere un post "chiacchiericcio" visto che ieri sera sono andata a mangiare con il mio ragazzo al ristorante vegano "Pecorallegra" che si trova nel mio paese (Termoli, per chi non lo sapesse).

Non ci ero ancora stata perché ogni volta che decidevo di andarci beccavo puntualmente il giorno di chiusura :D poi ieri  (domenica) finalmente ho scelto il giorno giusto!

Ci tengo a precisare che non conosco i proprietari e che nessuno mi ha chiesto di scrivere questa recensione, quindi i miei commenti sono completamente reali.



Appena entrata l'impressione è stata molto positiva, primo perché si respirava un'atmosfera "casalinga" e secondo perché non mi aspettavo di trovare il locale quasi pieno. 

Come ci siamo seduti ci hanno portato delle carotine con due salsine. Ora non ricordo gli ingredienti nello specifico, ma una era alle mandorle e l'altra alla barbietola rossa. Quella alle mandorle l'ho adorata, mentre il mio ragazzo ha preferito l'altra.


Il titolare è stato molto gentile nello spiegare specificamente tutti gli ingredienti dei piatti proposti (cosa che a noi vegani piace parecchio altrimenti dovremmo stare sempre a chiedere e poi ci definiscono rompiballe xD).

Alla fine abbiamo deciso di prendere un antipasto misto che conteneva un assaggio di tutti gli antipasti del menu del giorno. (Chi mi segue su instagram avrà già visto tutte le foto che ho pubblicato subito ieri sera. Per aggiungermi: billa_bio).


Tra tutti gli antipasti i miei preferiti sono stati senza dubbio le fave con curcuma, i fiori di zucca in pastella di miglio e le crepes ripiene.



Poi il mio ragazzo ha preso un primo (tagliatelle al farro con crema di asparagi), mentre io ho preso un secondo che, non ricordo nello specifico come si chiama, è un polpettone fatto con lenticchie e farro ricoperto da una salsa favolosa (se non si è capito è stato buonissimo).


A questo punto eravamo strapieni, infatti io con mio enorme dispiacere ho dovuto lasciare un pezzo di polpettone, tuttavia eravamo troppo curiosi di provare anche i dolci e quindi abbiamo fatto un ultimo sforzo. 


Io ho preso un nocciolatello (a sinistra) e il mio ragazzo uno chantilly (mi pare si chiamava così, ma non ne sono sicura al 100%). Erano entrambi molto buoni, ma quello che ha scelto il mio ragazzo era davvero super :D . Entrambi dolci vegan ovviamente.



In conclusione, mi è piaciuto molto come locale e come cucina, soprattutto il secondo piatto è stato veramente buono, vorrei tanto sapere come si fa quella salsina xD. Se vi trovate a passare da questi parti e siete alla ricerca di un ristorante vegano vi consiglio di farci un salto! 

domenica 15 maggio 2016

Balsamo labbra I Provenzali bio e shampoo Lavera

I prodotti finiti di cui vi parlo stavolta sono: un balsamo labbra i provenzali bio e uno shampoo Lavera!

Parto con il burrocacao che ho ultimato già da un pò, anzi ne sto quasi per finire un altro!


I provenzali

Balsamo labbra biologico Argan I Provenzali Bio: questo è stato il mio primo balsamo labbra biologico e l'ho comprato da Acqua e Sapone (il prezzo dovrebbe essere intorno ai 2 euro se non ricordo male). E' specifico per labbra secche e aride e devo dire che svolge benissimo il suo compito, idrata molto bene, solo che la consistenza non mi è piaciuta perché mi lasciava le labbra "appiccicaticce" ed io il burrocacao lo uso sempre, anche prima di mettere un rossetto, quindi questa cosa mi ha dato un pò fastidio. Non l'ho ricomprato perchè voglio provarne altri per vedere con quale mi trovo meglio e attualmente, vi anticipo, sto usando l'addolcilabbra dell'Alkemilla. Nel complesso, questo dei provenzali comunque è un buon balsamo labbra; contiene burro di karité, olio di jojoba, olio di argan e di mandorle dolci. 



  • Senza siliconi e parabeni
  • Senza cere e materie petrolchimiche
  • Privo di OGM
  • Dermatologicamente testato
  • Testato per metalli pesanti: nichel, cromo, cobalto
  • Testato la glutine

Il secondo prodotto è lo shampoo di Lavera alle mandorle e hamamelis 

shampoo

Sensitiv Shampoo Mandorle e Hamamelis Lavera: sinceramente ho scelto di prendere questo shampoo quando ho selezionato i prodotti per il mio regalo di Natale su EccoVerde, perché ero attratta dalla foto delle mandorle :D scelta sbagliata ovviamente, perché non ho sentito quel profumo di mandorla che mi aspettavo, probabilmente per via dell'hamamelis. Tuttavia, il profumo è buono, ma nulla di particolare. Sul sito c'è scritto che è uno shampoo lenitivo, idratante, bilanciante e che facilita la pettinabilità. Io non ho notato tutte queste proprietà. Inoltre, fa poca schiuma e serviva parecchio prodotto per lavare bene i capelli, almeno i miei che sono grassi e prima erano abbastanza lunghi. Per il prezzo che ha, è un buono shampoo, diciamo che è un prodotto "NI", ma io non lo ricomprerò perché ho trovato di meglio e ve ne parlerò quando, appunto, finirò quello che sto utilizzando.



INCI:  Water (Aqua), Sodium Coco-Sulfate, Lauryl Glucoside, Betaine, Sea Salt (Maris Sal), Alcohol*,Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Seed Extract*, Hamamelis Virginiana Leaf Extract*, Macadamia Ternifolia Seed Extract*, Olea Europaea (Olive) Fruit Extract*, Glycyrrhiza Glabra (Licorice) Root Extract*, Oryza Sativa (Rice) Extract*, Triticum Vulgare (Wheat) Germ Extract*, Avena Sativa (Oat) Straw Extract*, Glycine Soja (Soybean) Germ Extract*, Sodium PCA, Sodium Cocoyl Glutamate, Disodium Cocoyl Glutamate, Sodium Phytate, Fragrance (Parfum)**, Linalool**, Limonene**, Citronellol**
* ingredients from certified organic agriculture
** from natural essential oils